Scoppia la guerra dei buoni pasto al Policlinico
5 Settembre 2014
Rita, cadere e riprendere il cammino
6 Settembre 2014

Un flashmob interamente dedicato alla scherma

Un flashmob dedicato alla scherma che interesserà Bari, ma anche altre zone d’Italia e d’Europa. Domenica 7 settembre dalle 11 alle 13 si svolgerà un evento itinerante nato con l’obiettivo di coinvolgere il maggior numero possibile di baresi, per diffondere sempre più uno degli sport più antichi. Il flashmob, organizzato dalla Federazione Italiana Scherma, si terrà nei luoghi simbolo della città. “Ci saranno due movimenti distinti, quello storico e quello sportivo, il primo partirà dal Fortino di Sant’Antonio, mentre il secondo partirà da Palazzo Mincuzzi. I due movimenti – ha spiegato il responsabile dell’associazione Stratos – si incontreranno in Piazza Ferrarese, dove si svolgerà il primo flashmob, durante il quali i schermitori creeranno un recinto a forma di quadrato nel quale di esibiranno. Subito dopo, tutti insieme, proseguiranno verso la Basilica di San Nicola, dove l’evento si concluderà”. Il flashmob sarà fotografato e filmato e tutto il materiale sarà poi pubblicato sui sociale network dagli organizzatori. Questo importante evento si pone un duplice obiettivo, da una parte quello di promuovere la diffusione della cultura sportiva legata alla scherma ed in secondo luogo, quello di promuovere la città, diffondendo foto e filmati dei luoghi simbolo, come confermato dell’assessore allo Sport, Pietro Petruzzelli, entusiasta dell’iniziativa: “Questo flashmob ha l’obiettivo di tenere alta l’attenzione su questa elegante attività sportiva. L’amministrazione comunale ha colto con favore questo evento, patrocinandolo”. L’evento ovviamente coinvolgerà tutti gli interessati, di qualsiasi età, a partire dagli 8 anni.

Ad animare le piazze baresi gli atleti del C.C. Barion, dell’A.s.d. Club Scherma Bari e dell’A.s.d. Accademia d’Arme Stratos (con la collaborazione dell’A.c. Compagnia d’Arme Stratos). “La Federazione Italiana Scherma ha voluto organizzare questa manifestazione al fine di promuovere questa disciplina – ha sostenuto Renato Martino, presidente regionale della Federazione – È bene tenere a mente che si tratta di una disciplina ferrea e che gli attrezzi sportivi utilizzati sono da gestire seguendo regolamenti precisi,perché si tratta di una disciplina di combattimento”.

 

Nicole Cascione

 568 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *