Opere pubbliche abbandonate, scandalo continuo
25 Gennaio 2013
Daccapo in piazza gli addetti ai servizi di pulizia all’Ateneo
25 Gennaio 2013

Valenzano, la Spinelli (Idv) replica a Falco (Pd)

Continua il botta e risposta a distanza, innescatosi sulle pagine di questa testata, tra il segretario dell’Idv di Valenzano, Anna Spinelli, e quello del Pd, Federico Falco. I temi della discussione sono sempre legati alla coerenza politica fra le forze locali di centrosinistra ed alle responsabilità, per le strategie e scelte effettuate nelle amministrative della cittadina alle porte di Bari, sia nel 2006 che nel 2010. Strategie e scelte – sostiene Spinelli – che evidentemente furono opportunistiche, ma non opportune, considerato che quelle del 2006 provocarono la sconfitta del centrosinistra, mentre quelle del 2010 sono – secondo Spinelli (ndr – non smentita da Falco) – le cause di fondo che, poi, hanno portato di recente allo scioglimento anticipato del consiglio comunale, con la conseguente caduta di un’Amministrazione di centrosinistra che, dopo circa dieci anni di governo locale di centrodestra con il sindaco Nicola Tangorra, era tornata dal 2010 alla guida del Comune di Valenzano con il sindaco Luigi Lampignano (Pd). Alle accuse di corresponsabilità, rivolte dal segretario del Pd di Valenzano alla collega dell’Idv, per quelle strategie e scelte rivelatesi forse inopportune, l’avvocatessa Spinelli risponde che “La posizione politica dell’Idv a Valenzano è sempre stata coerente ed organica con il centrosinistra.” E poi, quasi provocatoriamente, chiede a chi l’accomuna nelle passate responsabilità: “Piuttosto sia il partito capofila del centrosinistra, il Pd, a chiarire la propria linea politica locale, spiegando in che modo intende organizzare la coalizione per le prossime comunali, considerato che si tengono incontri tra esponenti del Pd e Sel a cui sono chiamati a partecipare tutti gli esponenti della maggioranza, ivi compresi i dipietristi che lo stesso Falco definisce soggetti provenienti da percorsi differenti e che sosteneva il sindaco decaduto, con

l’eccezione però della segretaria cittadina dell’Idv (ndr- Spinelli appunto) che, tra l’altro, da quella stessa maggioranza era stata designata a ricoprire il ruolo di Presidente del consiglio comunale.”

Inoltre, osserva sempre Spinelli nella risposta alle accuse del rappresentante locale del partito di Pierluigi Bersani, il segretario Falco dovrebbe chiarire ai cittadini di Valenzano “Perché preferisce invitare al tavolo politico del centrosinistra soltanto alcuni rappresentanti della lista dell’Idv alle scorse amministrative, escludendo sistematicamente dall’invito il segretario cittadino del partito.” Circostanza, quest’ultima, che a detta dell’interessata, per l’appunto la stessa Spinelli, si verifica fin dal lontano 2006 “quando i dipietristi di Valenzano dovettero subire la candidatura perdente a sindaco dell’allora diessino Vito Calè.” Esclusione – sottolinea Spinelli – perpetrata successivamente, nei due anni e mezzo dell’amministrazione Lampignano “che si è conclusa come sappiamo forse proprio per l’assenza di collegialità nell’azione politica del sindaco e del suo partito di appartenenza.”   Alla luce delle esposte considerazioni il segretario dipietrista chiarisce la posizione dell’Idv a Valenzano per le prossime amministrative, dichiarando nella nota che “il suo partito questa volta non accetterà più di sostenere alcun candidato sindaco che sia l’espressione di qualche bravo prestigiatore, come è accaduto in passato nella scelta di altri candidati sindaci del centrosinistra.” Scelte – rileva Spinelli – che in effetti si sono poi rivelate una vera e propria trappola per i valenzanesi, non soltanto per essere state  perdenti, ma che sono state tali anche nelle volte in cui sono risultate vincenti. “L’Idv – dichiara inoltre Spinelli – è disponibile a confrontarsi e a dialogare per concorrere ad individuare la migliore candidatura possibile del centrosinistra per le prossime amministrative, ma pretende pari dignità, e quindi lealtà e chiarezza, essenzialmente da Pd e Sel.” Ed in conclusione della risposta al segretario Falco, il rappresentane dell’Idv si lascia andare ad un auspicio, non privo di riserva sulle future strategie politiche del centrosinistra di Valenzano, e dichiara: ”Mi auguro che non sia nuovamente il progetto di rigenerazione urbana a dover rompere il centro sinistra, come è avvenuto in passato, quando Rifondazione comunista condivideva con An il sostegno all’amministrazione Tangorra attraverso un suo consigliere, Pasquale Guida, che appoggiava il sindaco del centrodestra.” E, dulcis in fundo, chiarisce: “L’Idv non ha di questi problemi, perché non è portatrice di interessi precostituiti.” Quindi, sostanzialmente per Spinelli, il segretario Falco ed il Pd di Valenzano possono stare tranquilli sulla lealtà  dei dipietristi, per una eventuale futura coalizione politica, purché il Pd, e soprattutto il Sel, non ricadano negli stessi errori del passato.

 

 

Giuseppe Palella

 1,059 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *