Cultura e Spettacoli

Vlad, il musical del futuro

Domani sera al Team è in cartellone l’atteso lavoro di Ario Avecone che rivisita in chiave moderna la storia del tenebroso Conte Dracula

Nonostante il reiterato saccheggio ad opera del B Movie e la lontananza storica del soggetto, la figura di Dracula non manifesta segni di vetustà. Allo stesso modo in cui al calare del sole, la bara in cui dorme il Vampiro si spalanca a svelare un uomo dai tratti incorrotti, così il personaggio descritto da Bram Stoker centoventisette anni fa appare tutt’altro che fuori luogo quando dal suo sepolcro viene trascinato agli albori del terzo millennio. Di ciò consapevole, Ario Avecone, autore e compositore, raccoglie attorno a sé le forze migliori e con audacia vara un musical in tema. Se la cosa ha precedenti nel mondo, non ci risulta ne abbia in Italia. Tanto basta a fare d’ogni replica di ‘Vlad Dracula. Il musical’ un evento. E l’evento è prossimo a Bari, toccando al Teatro Team domani sera, sabato 4 maggio, alle 21:00, ospitare questa audace operazione. L’audacia nasce non solo dal fatto che Avecone inserisce figure non presenti nel racconto di Stoker, come il personaggio della Contessa Justina. Qui infatti si ricorre ad un impianto scenografico e a un disegno luci in stile ‘post’industriale’, si ricorre ad esplicite citazioni cinematografiche, ad una colonna sonora che strizza l’occhio a Hollywood, a costumi di taglio vittoriano ma realizzati con tessuti ad alta tecnologia … Inoltre l’opera riveste l’inevitabile elemento gotico di un tocco thriller e ciò allo scopo di dare vita ad un intrigo ricco di suspence e nel quale il tempo svolge un ruolo fondamentale. A sentire Avacone, ‘Vlad Dracula’ intende essere uno spettacolo “rivoluzionario, innovativo e visionario che ridefinisce il genere musical…  in cui tutti i media (musica, video, luci) si fondono in una nuova forma di espressione artistica, emozionante ed entusiasmante dai sei ai novant’anni.” Dopo i successi di Roma, Firenze, Milano e Torino, Avecone e compagni studiano per la prossima stagione di portare lo spettacolo a Londra, invertendo una consolidata tradizione che vedeva sino a pochi anni fa il nostro paese solo nella veste di ‘consumatore’ di musical di colore anglo-statunitense. Insomma, un altro modo per ribadire il peso del made in Italy. In tanto sforzo, Ario Avacone ovviamente non è solo. Già regista, autore del libretto e di buona parte delle musiche, Avacone è affiancato da Manuela Scotto Pagliara (co-autrice del testo) e da Simone Martino, un compositore che ha apposto la firma a cose come “Roma Opera Musical”, “Beatrice Cenci”, “Canto di Natale”, “S. Michele l’Angelo dell’Apocalisse”, “La Sirenetta”… In scena sono Giorgio Adamo (nel ruolo di Vlad Dracula), Arianna Bergamaschi, Marco Stabile, Beatrice Baldaccini e Christian Ginepro nel ruolo di Van Helsing. Completano il cast: Antonio Melissa, Valentina Naselli, Paolo Gatti, Jacopo Siccardi, Dario Guidi. Ensemble & Covers: Anna Gargiulo, Arianna Talé, Patrizia Marolla.

Italo Interesse

 


Pubblicato il 3 Maggio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio