Albero o Palo, che fatica i ‘cucagnari’
9 Luglio 2022
Nasce un nuovo sodalizio nel segno della Virtus Mola
9 Luglio 2022

“Vogliamo farci trovare pronti e continuare a sognare”

Ssc Bari. Il capitano Valerio Di Cesare fresco di rinnovo

Fresco di rinnovo il capitano Valerio Di Cesare, ha rinnovato ancora in biancorosso, e si appresta a raggiungere nuovi record con la maglia del Bari, alla sua quarta con la fascia al braccio e settima complessiva. Nel suo passato ci sono gloriosi club, dal Chelsea, Brescia, Parma, a lungo è stato una bandiera del Toro, gicoando anche ad Avellino, Catanzaro, Mantova ed Albinoleffe, e formandosi nei settori giovanili di Lazio e Chelsea. Nel Bari era arrivato in B nel 2015 ed è tornato in D da protagonista, segnando anche sette reti, un numero alto per un centrale difensivo. Dalla stagione successiva, con Ciccio Brienza che appese gli scarpini al chiodo ha ereditato la fascia da capitano ed al terzo colpo ha conquistato con i suoi compagni una meritatissima promozione in cadetteria. Ieri ai microfoni della Ssc Bari, ha annunciato che questa potrebbe essere l’ultima stagione da calciatore, ma nel calcio mai dire mai. Sulla questione rinnovo Valerio ha detto: “Sono molto contento di aver rinnovato il contratto e sarà la stagione numero sette. Sarà una serie B molto competitiva e sono contento. Siamo arrivati a Roccaraso, da due giorni e ci stiamo preparando al meglio da subito facendo gruppo, anche nei momenti di relax” ed infatti alcuni componenti della rosa al primo giorno si sono improvvisati giocatori di calciobalilla biliardino, con Bianco special Guest, con 4 giocatori per squadra. Non sempre però è tutto rose e fiori, e nella stagione appena conclusa Valerio Di Cesare ha rimediato un grave infortunio a Francavilla, salvo riprendersi in tempi da record per andare con i suoi compagni a conquistare lo scettro di campioni del girone C: “Ho vissuto un periodo molto difficile ma non ho mai mollato e ci ho sempre creduto e alla fine lo ho superato in tempi da record. Come è andata finire, lo sapere perciò siamo qui pronti per ripartire”. Trentanove anni e non sentirli anche se il suo collega, seppur portiere Gigi Buffon ne ha qualcuno di più e gioca ancora: “Penso che l’età non conti se uno sta bene deve continuare. Se si ha l’ambizione di voler confermarsi ad alti livelli, lo devi fare, se no ti ritiri o vai a giocare in categorie inferiori. Io voglio continuare a dimostrare di essere all’altezza”. De Laurentiis di recente ha dichiarato che sarà una sorta di A2, ed il capitano Di Cesare ha risposto: “Certamente sarà una B molto competitiva. Il Cagliari, Parma dove sono stato, Benevento e tante altre squadre che non faranno la comparsa. Ma noi ci faremo trovare pronti, arrivare con grande intensità e concretezza”. Sul ruolo che ritiene possa recitare il Bari, il capitano ha detto la sua: “Non ho la bacchetta però sono certo scenderemo sempre in campo per vincere. Sarà il mio ultimo anno e voglio sognare sempre in grande, coltivando ogni giorno a partire dal singolo allenamento”. Ultima chiosa sul suo ritiro, che tra professionismo e settore giovanile ha superato quota venti: “Non ho buona memoria, ma dovrebbe essere il ventiquattresimo. Quello che conta che nonostante il clima fresco, il prof. D’Urbano ci farà sudare come è giusto che sia. I tifosi? Siamo felici di fare questo ritiro non distante perché ci potranno raggiungere in tanti. Vogliamo regalare loro gioie e soddisfazioni”. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 

 393 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *