Via alla valorizzazione del Faro di San Cataldo per attività espositive e di animazione culturale
7 Ottobre 2021
Apre un nuovo centro per anziani, ma perché chiude al Libertà?
7 Ottobre 2021

“Voglio bene ai bocciofili di Parco 2 Giugno”

“Voglio bene ai bocciofili di Parco 2 Giugno”: lo dice al Quotidiano l’assessore allo sport del Comune di Bari Piero Petruzzelli. Per comodità e risparmio di tempo non stiamo qui a ricapitolare l’annosa querelle sulle bocce, ma è opportuno sentire la posizione del Comune nelle parole dell’assessore Petruzzelli.

Assessore Petruzzelli, che accade?

“Il rifacimento dei campi amatoriali, ricordiamolo che non sono fatti per gare, fa parte dei 14 punti sportivi della città programmati dall’ amministrazione. Inizialmente il nostro intervento non prevedeva la copertura sotto forma di tettoia, come hanno giustamente chiesto per proteggersi dalla pioggia o dal sole. In poche parole l’abbiamo progettata successivamente. Gli stessi bocciofili ci hanno chiesto di avere il pieno possesso dei campi a intervento concluso. Ricordo inoltre che l’intervento non riguarda solo la tettoia e i campi, ma anche un gazebo per farne un luogo di aggregazione. Poi abbiamo messo un telone sui campi per preservarli dagli aghi di pino in attesa della tettoia”.

Sono emersi dei difetti…

“Togliendo il telone in effetti abbiamo riscontrato rigonfiamenti. Io stesso ho chiesto scusa ai bocciofili ai quali voglio bene. Ora stiamo discutendo per valutare le responsabilità di quanto accaduto, vi è stato un incontro tra i nostri tecnici e la ditta che ha eseguito i lavori dei campi per acclarare le responsabilità, ho invitato i bocciofili, per la massima trasparenza, il sopralluogo lo abbiamo fatto con loro presenti. Bisogna però tener conto dei tempi della pubblica amministrazione. Sicuramente i bocciofili che oggi ne utilizzano uno e sono dentro hanno ragione. Vediamo se in tempi rapidi ripariamo gli altri campi. Alla bene e meglio possiamo farli usare, come dicevo sia pure con opportune riparazioni. Ma questo non elimina il problema di fondo. Occorre valutare le responsabilità sia pur nel rispetto dei tempi della macchina amministrativa”.

Bruno Volpe

 288 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *