11 cantieri aperti nei comuni della Città metropolitana
31 Ottobre 2018
“Mi auguro che Taranto e Bari tornino in palcoscenici più ambiti”
1 Novembre 2018

Vuoto a rendere a Bari

La natura ci mette centinaia di anni per “smaltire” una bottiglia di plastica o di vetro dispersa nell’ambiente, con grave danno per l’ambiente circostante che viene investito e soffocato da questi rifiuti, che in realtà potrebbero essere facilmente “riciclati”.

Allo scopo di educare la popolazione ad uno smaltimento corretto dei rifiuti, anche quest’anno, per la terza volta consecutiva, è stata organizzata a Bari un’iniziativa dimostrativa  per la promozione e  reintroduzione del “vuoto a rendere”. Artefici della “trovata” il consigliere di opposizione e il Chiringuito. Il bar-stuzzicheria ha provveduto alla consegna di 1000 bollini adesivi del valore di 10 centesimi che applicati su altrettante bottiglie di birra consentiranno il recupero/ritono del vetro che in quella zona è troppo spesso disperso nei giardini e sul lungomare.

“Continuerò sempre a chiedere, attraverso questi gesti simbolici, che il Comune di Bari sostenga i punti vendita  che decidono di aderire al progetto del vuoto a rendere, riconoscendo  sconti sulle tasse comunali – afferma Carrieri”.

Il consigliere di opposizione ha inoltre sottolineato che: “ è soprattutto con le premialità che si può incentivare la raccolta differenziata e non con il ‘terrorismo’ delle multe. Solo così si possono accompagnare i processi di crescita della sensibilità ambientale”.

Marina Basile

 

 19,204 total views,  10 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *