Il sindaco Decaro annulla gli eventi per San Nicola: “Ferita profonda”
1 Dicembre 2020
Legionella, spesso sottovalutata e non considerata a dovere dagli Enti
1 Dicembre 2020

“Messe a porte chiuse? Follia, viviamo in uno Stato ateo”

Come è noto, il Prefetto di Bari, per l’epidemia Covid, ha deciso di far celebrare le messe del santo Patrono nel giorno previsto, il sei dicembre, a porta chiuse. Lo stesso vale per la solennità della Immacolata. Una scelta sofferta e un avvenimento mai accaduto nella storia barese. Abbiamo voluto il commento del giornalista credente volto Mediaset, Paolo Brosio.

Brosio, a Bari le messe del santo patrono e dell’Immacolata in Basilica si svolgeranno a porte chiuse per Covid .

“Ora basta, la Chiesa cede su tutto. San Nicola a porte chiuse come del resto l’Immacolata è una sciocchezza, viviamo in uno Stato ateo. Conte la deve finire di imporci tutto quello che dobbiamo fare e quello che non dobbiamo fare, chi ospitare a pranzo e chi no, con chi stare sotto le lenzuola e con chi. Io non voglio Conte come un fantasma nel mio letto, ci dice la spiritualità da seguire. Siamo allo stato laicista, non laico. E’ una dittatura atea e sanitaria che ha eliminato Dio sostituendolo con il computer e i virologi. Questi sono fuori di testa. Giocano con i colori e distruggono l’economia del Paese, le nostre eccellenze gastronomiche, le partite Iva, gli artisti e la cultura, gli artigiani e lo vedo a Spaccanapoli come sono caduti in miseria. Sono presuntuosi ed ignoranti, non sanno che San Nicola venne invocato per la peste di Bari ed è santo taumaturgo. Perchè non fare la messa allo scoperto sul sagrato? Nelle chiese si rispettano con rigore le norme di igiene”.

Lei ha avuto il Covid e ne è venuto fuori…

“Ho sofferto molto nel fisico e nell’ animo, ma ne sono venuto fuori, prova che si guarisce. Se il fisico sta bene e non è già debilitati da altri mali è totalmente curabile. Alle mie sofferenze si è aggiunta la stupidata dei due tamponi conformi che mi hanno bloccato per quindici giorni. Fortunatamente l’hanno cambiata. Davvero un momento no, culminato con un Grande Fratello Vip in salita”.

Vaccinazione?

“Ci vogliono vaccinare in massa, ecco il piano. Io non sono anti vax, tanto meno nego la pericolosità di questo virus diabolico. Tuttavia bisogna studiare con calma e capire i lati negativi dei vaccini e i tempi necessari. Come dicevo, il Covid è una malattia satanica, tuttavia curabile. E’ mortale, come succede con altre patologie, quando si arriva debilitati e compromessi nel fisico, però le terapie ci sono”.

Lei è credente, la fede e soprattutto la Madonna l’hanno aiutato?

“La Madonna mi ha sorretto, la fede è sempre importante, fortifica le difese dell’uomo. Maria nostra Madre non ci abbandona mai, bisogna ricordarlo a Conte e farlo presente alla corte di scienziati atei. E’ un sistema che odia il sacro e il trascendente a vantaggio dello scientismo laicista”.

Rossella Cea

 

 423 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

1 Comment

  1. Lucia Venturiero ha detto:

    Paolo Brosio condivido pienamente il tuo punto di vista. Sono Credente e Praticante e ne sono fiera. La Fede è Forza e scudo contro ogni male, fisico e Spirituale. Siamo nelle mani di atei,purtroppo, ma non possiamo e non dobbiamo svendere la nostra Cristianità e offendere Dio. Gesù e Maria confidiamo in Voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *