La pandemia ha causato danni enormi alle sale cinematografiche
20 Ottobre 2021
Al traguardo l’intervento emergenziale: presto il nuovo ‘118’
20 Ottobre 2021

A Bari si parla di clima e partecipazione

Clima, partecipazione e vivibilità: qual è il vero rapporto che esiste tra questi elementi fondanti in natura? Siamo al secondo evento organizzato dal gruppo della parrocchia s. Giuseppe, quartiere Madonella. E Vito Micunco del Comitato della Pace ha informato già dal mese scorso che in parrocchia c’è tanta, ma davvero tantissima voglia di concretizzare un percorso. percorso che evidentemente prende le ali dallo studio dell’omonima enciclica di Papa Francesco attraverso una modalità del tutto simile agli intenti. Modalità che hanno portato alla creazione del soggetto L.u.c.a.: mettere insieme diverse realtà (cittadini singoli, comitati, associazioni) che da tempo si battono per una nostra Città di Bari più vivibile socialmente e ambientalmente. Tutto ciò, giova ribadirlo, in una visione unitaria di largo respiro. Per maturare che, ad esempio, il problema dei roghi di Japigia fosse una ferita oltre che una violenza a tutta la città e non solo ad un quartiere, ai danni di un’intera cittadinanza, finalmente capace di prendere coscienza di un moto di orgoglio reattivo dove silenzio e indifferenza finiscono con l’essere funzionali agli interessi di oscure organizzazioni. Dunque, a settembre inoltrato sono cominciati gli incontri conoscitivi cui sono stati invitati dal gruppo Fratelli tutti anche Vito Micunco, Vito Angiulli, Nicola Brescia, Giuseppe Milano, Onofrio Traversa e Vanni De Giosa. Presto s’è compresa l’assonanza di vedute e motivazioni di base, ridando così vita a un percorso d’interazione, che porterà il quartiere e la cittadinanza tutta a un coinvolgimento allargato delle problematiche della nostra città. Problematiche ben note, acuite per di più dall’ emergenza climatica in atto. Sono stati decisi due atti: il primo, il 29 settembre con la proiezione del film all’ Esedra sulla vita di Greta Thunberg e introduzione di Giorgia Mira, portavoce cittadina del <<Friday for future>> e poi il 20 ottobre, vale a dire quest’oggi, giornata in cui ci sarà finalmente interazione con un pubblico curioso e consapevole del proprio ruolo nella gestione dei fatti della città. L.u.c.a. continua il suo cammino e a breve ci si reincontrerà in presenza per una ulteriore programmazione per nuove sfide e, chissà, possibili future alleanze. (adl)

 294 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *