Il racconto della domenica
4 Marzo 2021
Diciassette richieste di aiuto a meno di un mese dall’avvio del servizio
4 Marzo 2021

Altri tre punti in cascina per la truppa di mister Carrera

Nel turno infrasettimanale per la 28° giornata del girone C di serie C con il Bari di Carrera impegnato per quarta volta nella sua storia contro la Juve Stabia, gasato dalla vittoria con il Foggia nel derby. Dall’altra parte le Vespe di Padalino, reduci dalla vittoria contro il Bisceglie. Il Bari è schierato con il ‘vestito più congeniale’ così come ha dichiarato mister Carrera alla vigilia, ovvero il 4-2-3-1, partendo dalla difesa che ha visto il ritorno di Celiento dal primo minuto, Perrotta e Minelli in coppia e Sarzi sull’altro out, mentre a centrocampo De Risio e Lollo, con il terzetto offensivo e di qualità composto da Marras, Antenucci nelle vesti di rifinitore e D’Ursi sull’altro versante, mentre Pietro Cianci è il terminale offensivo. Dall’altra parte le Vespe 3-5-2 con due ex in organico, di cui uno titolare, Alessandro Marotta il quale il 7 dicembre 2013 segnò il gol del pareggio contro la sua attuale squadra e l’altro Giuseppe Esposito che nel Bari ha collezionato pochi minuti contro il Rende nella scorsa stagione, mentre da quando è giunto in Campania ha realizzato sei gettoni di presenza e tre assist.

MARRAS FATALE CONTRO LE ‘VESPE’ – Biancorossi subito pericolosi al sesto minuto con un tiro dalla distanza al sesto minuto. Qualche minuto dopo ci ha riprovato Mirco Antenucci con un tiro che è terminato di poco alto. Le Vespe di mister Padalino dall’altra parte hanno cercato di contenere gli assalti dei Galletti, soprattutto dalle corsie laterali. La squadra padrone di casa dopo il ventesimo è salita in cattedra, ed è arrivato anche il primo giallo al ventitreesimo del primo tempo. Punizione centrale da trenta metri battuta da Antenucci che la barriera ha deviato in calcio d’angolo, quasi giunti alla mezz’ora. Ma soltanto tre minuti dopo il Bari ha corso un pericolo perché al trentesimo esatto, sfruttando un errore di Sarzi e Perrotta, ha lasciato partire il sinistro che aveva battuto Frattali ma lo stesso è stato salvato dal palo.  A cinque minuti dalla fine del primo tempo ci ha provato ancora Garrattoni dalla distanza ma la palla è terminata fuori. A tre dalla fine il Bari ha risposto con il passaggio di Cianci per D’Ursi, che ha tirato ma la palla è terminata di un soffio vitale alla destra del portiere, battuto. Un minuto più tardi, al 43’ Marras ha infilato una palla sanguinosa da pochi passi, grande intuizione del numero dieci barese, sfruttando il movimento di Cianci ed il passaggio di D’Ursi. Nella ripresa dopo meno di due minuti, doppietta di Manuel Marras, su assist perfetto di Mirco Antenucci. Al cinquantesimo circa, dopo un gol annullato per fuorigioco alle Vespe, ci ha provato con un colpo di tacco, alla Roberto Mancini, il barese Cianci ma il portiere gialloblu si è superato deviando in angolo. I primi cambi gli ha effettuati mister Padalino, inserendo Guarracino e Suciu. Le Vespe nel finale hanno provato il tutto per tutto, per accorciare le distanze. Al settantacinquesimo mister Padalino ha messo dentro un altro giovane, Oliva, un classe 2002 che ha debuttato, mentre l’altro giovane della Berretti inserito era Guarracino, capitano della Primavera 3 delle Vespe, ma già alla sua settima presenza con la Prima Squadra. I biancorossi, sino alla fine hanno cercato di resistere agli assalti della squadra di casa ed ha provato a rispondere di rimessa a tre minuti dalla fine con D’Ursi che ha colto la traversa. Tre i minuti di recupero concessi nella ripresa. Si conclude con la terza vittoria in quattro partite di mister Carrera che batte una coriacea Juve Stabia che ci ha provato, ma nulla ha potuto contro la squadra biancorossa che ha giocato con grande personalità e solidità difensiva. Bari che va a quota 52 punti, sotto di un punto dell’Avellino che ha vinto contro il Catanzaro. (Ph. Tess Lapedota)

Tabellini & pagelle

Juve Stabia (3-5-2): Russo 6, Mulé 5.5, Troest 5, Elizalde 5.5, Garattoni 6 (75’ Oliva 6), Scaccabarozzi 6, Berardocco 5.5 (64’ Guarracino 6), Vallocchia 6.5, Caldore 5.5 (64’ Suciu s.v.) , Marotta 6, Borrelli 6 (75’ Ripa s.v.).A disp.: Lazzari, Gianfagna, Lia, Rizzo, Iannoni, Bovo, Ripa, Esposito, Oliva. All. Padalino 6.

Bari (4-2-3-1): Frattali 6, Celiento 6, Minelli 6, Perrotta 6, Sarzi 6.5, Lollo 6, De Risio 5.5, Marras 8 (65’ Rolando s.v.), Antenucci (cap.) 7, D’Ursi 6.5, Cianci 7 (85’ s.t Candellone).A disp.: Marfella, Fiory, Di Cesare, Dargenio, Rutigliano, Pinto, Colaci, Semenzato, Mercurio. All. Carrera 8.Arbitro: Daniele Perenzoni dio Rovereto, Assistenti: Garzelli e Santi,Quarto uomo: Ancona,Ammonizione: Sarzi, D’Argenio, Lollo, Marras (Bari), Troest (Juve Stabia).Marcatori: 43’ p.t. e 47’ s.t. Marras (Bari). Note: 0’ nel p.t. mentre 3’ nel s.t.

 

Marco Iusco

 272 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *