A tenere banco nel dibattito regionale è la doppia preferenza di genere
20 Giugno 2020
Il riso fa buon sangue
23 Giugno 2020

Antenucci: “Vogliamo riuscire nell’impresa perché siamo un gruppo coeso”

E’ iniziata la seconda settimana di allenamenti collettivi, in realtà sarebbe la terza per i biancorossi perché nella prima si erano ritrovati e lavorato individualmente, dopo la sosta causa Covid. Ieri, intanto, ai microfoni di TeleBari è intervenuto il capocannoniere della serie C, in particolar modo del girone dei biancorossi, Mirco Antenucci. Il girone, come sappiamo non riprenderà, ma dai primi di luglio, anzi dal 30 giugno, notizia di ieri, ripartirà un nuovo campionato ad eliminazione diretta, i cosiddetti playoff ed i biancorossi partiranno dai Quarti di Finale. Vietato abbassare la guardia, ed il bomber lo sa bene infatti ha detto la sua su come hanno lavorato e si stanno attrezzando: “Ci stiamo preparando meticolosamente, ogni allenamento è determinante. Abbiamo lavorato bene anche quando tutti stavano fermi. Sappiamo quanto sia delicata la situazione, ci tenevamo a farci trovare pronti. Un qualcosa che non è era mai capitata. Tavano e Maccarone? C’è anche Granoche della Triestina, ma sicuramente Maccarone è quello che ha qualcosa in più. Io mi sento il giovanotto (ride, ndr) dei playoff, ma fino a che il fisico te lo consente, perché no. Il più promettente? Mi piace Fella tra i giovani, ha fatto molto bene”. La strada maestra da proseguire è il duro lavoro perché le avversarie saranno tutte agguerrite, ma il bomber biancorosso ne è consapevole: “Mi soffermerei molto sull’aspetto difensivo, non prendere gol. La nostra squadra ha buone potenzialità per realizzare reti. L’idea però di non prendere gol penso faccia la differenza. Rispetto per tutte, dalla seconda alla decima, ma paura di nessuna. Logico che tecnicamente ci sono squadre più preparate, ma attenzione anche a quelle più aggressive e che sfruttano le ripartenze”.  Tanti i gol spettacolari e molte volte decisivi, specie dal dischetto, un vero cecchino, ma il centravanti ne ha scelti tre: “Ne scelgo tre: quello col Picerno, Teramo e con la Cavese. Il presidente lo incontreremo oggi (ieri, ndr) e sarà un piacere vederlo ed ascoltarlo. Siamo un gruppo coeso, ho conosciuto un gruppo di ragazzi eccezionali e siamo diventati amici. Con Valerio Di Cesare eravamo già amici da tanto tempo, ma anche Frattali, Scavone, Bianco e Robertino Floriano, andato via, li conoscevo. Ci teniamo a centrare l’impresa”. Infine TeleBari ha concluso mostrando il video dal profilo Instagram di Antenucci che durante la quarantena lo ritraeva a suonare la piccola pianola, assieme alle sue bellissime bimbe, Camilla e Sofia, sulle note di ‘Azzurro’ di Adriano Celentano, con la presentazione in stile kermesse sanremese da parte della moglie, che sia di buon auspicio per i biancorossi. Foto di Tess Lapedota.

Marco Iusco

 

 

 415 total views,  3 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *