A Banca Apulia un pittore salentino attraversa con ardimento il Rubicone
14 Ottobre 2014
‘L’amore è un cane venuto dall’inferno’
15 Ottobre 2014

De Luca: “Con Ciccio siamo una coppia da doppia cifra”

 

“Non è stata una svolta. C’eravamo prima, ci siamo e vorremo esserci sino a fine campionato per dire la nostra. Sono tre punti pesanti contro una squadra di categoria superiore e la vittoria ci darà slancio, ma rimaniamo concentrati sulla prossima partita e dobbiamo come ci chiede il mister, cercare sempre di migliorarci”. Così De Luca ieri in conferenza stampa, ha attaccato, da ormai bomber collaudato dopo otto giornate in biancorosso ha realizzato già tre gol in campionato ed uno in Coppa Italia, contro il Savona all’esordio ufficiale con la maglia del Bari. La sua sintonia sul campo e fuori con Ciccio Caputo nel tridente offensivo cresce a vista d’occhio ed i due promettono scintille: “Con Ciccio da subito c’è stata intesa. E’ un grande attaccante, ma ancora prima capitano. Sono amico anche fuori dal campo e sono sicuro che andremo entrambi in doppia cifra. Tuttavia, mi trovo benissimo con tutti i compagni e se sono venuto volutamente a Bari, è perché abbiamo le potenzialità e la voglia per raggiungere i traguardi, assieme a questo grande pubblico”. A proposito dei suoi tifosi che domenica sera sono andati ad accoglierli all’aeroporto, ha raccontato la sua emozione: “Non avevo mai vissuto e visto così tanto calore ed affetto. Me ne ero accorto già da Bari-Olympique Marsiglia quest’estate, ma in campionato ovviamente è tutta un’altra storia. Loro sono la nostra forza in più e domenica ci spingeranno alla vittoria”. Il Bari di Mangia, allenatore che ha puntato fortemente su di lui, era partito con il 4-4-2, ma in corso d’opera il tecnico ha preferito virare sul più collaudato 4-3-3, modulo che tra l’altro ha consentito all’attaccante ex varesino di inserirsi al meglio: “Avevo sempre giocato con il 4-4-2; in ogni caso questo cambio mi ha fruttato giovamenti non solo dal punto di vista prolifico, ma anche perché mi sono sbloccato e viene tutto più facile senza l’assillo di dover cercare la prima rete che mi impediva di giocare tranquillo. Questo modulo di gioco mi consente, inoltre, di saltare l’uomo e puntare la porta più facilmente; certo dovrei aiutare un po’ di più i compagni in fase di non possesso, ma c’è tempo per migliorarmi. Sono affamato di gol e vittorie e questo mi aiuterà tanto!”. Domenica 19 alle 18 la Fc Bari 1908 ritroverà l’Avellino, la stessa squadra che l’ha eliminata dalla Coppa a fine agosto; negli irpini De Luca affronterà l’attaccante Comi che gli aveva tirato un morso e lasciato i segni, ma che alla fine a pagare è stato solamente lui con l’espulsione di più giornate che sconterà nella prossima Coppa Italia: “Comi? Poteva chiamarmi per scusarsi, ed invece ha proseguito nel dichiarare che non mi aveva morso e che il sottoscritto ha esagerato. Non merita la mia attenzione uno che si comporta così, ma preferisco parlare del campo perché per me sarà comunque un avversario come tutti gli altri”, in realtà potrebbe essere una spinta in più per De Luca per  rendere ancora meglio e per dimostrare di non cadere nelle provocazioni dell’avversario provocatore di turno. Infine sul suo futuro essendo un giocatore a tutti gli effetti dell’Atalanta, non si è nascosto ed ha tracciato i suoi obiettivi: “Se fossi rimasto con Colantuono avrei continuato a giocare 10-12 partite, mentre io ho bisogno di continuità e di potermi esprimere. Bari è stata una scelta condivisa con la società bergamasca, ed io ho come ho già ripetuto, ho accettato senza pensarci due volte questa piazza. L’obiettivo è continuare a crescere ed arrivare nel massimo campionato con questa maglia”.   Nella giornata di mercoledì 15 ottobre dalle ore 13.15 alle 14.15 il capitano Ciccio Caputo risponderà alle domande dei tifosi, attraverso la chat della pagina ufficiale su Facebook della Fc Bari 1908. Un nuovo modo i poter interagire con i propri beniamini, e sarà inaugurato proprio dal capitano barese che domenica ha segnato la sua quarantesima rete. L’esperimento verrà ripetuto ogni settimana coinvolgendo un giocatore diverso.   

Marco Iusco

 

 634 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *