Il bombardamento del porto di Bari del 2 dicembre 1943
5 dicembre 2017
“Non è vero che abbiamo anticipato la messa per motivi di sicurezza”
5 dicembre 2017

Grosso: “Partita compromessa sull’1-3. Il loro terzo gol viziato da un fallo”

Si è interrotta a Chiavari la striscia utile di cinque risultati frutto di quattro vittorie ed un pareggio, ed allo stadio ‘Comunale’ di Chiavari i biancorossi sono usciti sconfitti dalla Virtus Entella, in particolare dall’ex De Luca che ha spento le speranze dei pugliesi di riacciuffare la gara nel momento migliore con il terzo gol. Il tecnico Fabio Grosso si è espresso a fine gara: “Dispiace perché sapevamo l’atteggiamento degli avversari. Abbiamo disputato un brutto primo tempo e compromesso la partita. Nella ripresa abbiamo accorciato le distanze e creato i presupposti per riaprire la partita. Sul 3 1 abbiamo compromesso la partita e c’è stato un fallo loro non ravvisato. Mi auguro, tuttavia, che questa partita ci sia di insegnamento”. La nota dolente è stata oltre alla sconfitta, l’uscita anzi tempo per infortunio del centrocampista Anderson: “Ha riportato una lesione al bicipite femorale, nei prossimi giorni sapremo l’entità e i tempi di recupero, di sicuro non lo avremo per qualche tempo”. Con Aglietti c’è stato un leggero diverbio ma il tecnico ha spento subito eventuali polemiche: “L’allenatore avversario si era rivolto a me in un modo non consono ed io di tutta risposta l’ho guardato in un modo particolare. Alla fine comunque si è scusata, nessuna polemica”. Intanto ieri i biancorossi si sono ripostati, mentre oggi torneranno a lavoro per preparare la partita del San Nicola, domenica pomeriggio alle 17.30.

A fine gara ha parlato anche Riccardo Improta che ha analizzato l’amara sconfitta: “Abbiamo commesso tanti errori, pur essendo consapevoli dell’avversario che avevamo di fronte. Il primo tempo abbiamo sofferto troppo e sebbene nella ripresa abbiamo avuto un’altra marcia, il terzo gol ha vanificato i nostri sforzi. La nostra forza deve essere la continuità in un campionato così difficile e cercare di avere la cattiveria nell’arco dei novanta minuti più recupero. In settimana rivedremo gli errori commessi, e daremo battaglia al Palermo”.

M.I.

86 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *