“Il nuovo Bari punterà sui giovani e sulla cantera biancorossa”
30 luglio 2018
Un drone al posto del bagnino
31 luglio 2018

“Voglio portare il Bari dove gli compete”

Continua ogni giorno la bagarre per chi acquisirà il nuovo Bari che con ogni certezza ripartirà dalla serie D che avrà inizio il prossimo 2 agosto. Intanto, ieri si è costituita l’ennesima società nominata ‘ASD Bari Calcio’, questa volta con a capo l’ex imprenditore Luigi Blasi: “Confermo il mio interessamento ad acquisire il diritto di rappresentare calcisticamente la città di Bari. Anche affrontando le difficoltà che si celano nella disputa di un campionato di serie D, ma con il dichiarato intento di riportare il calcio barese nelle categorie che più gli competono. Stamane ho provveduto alla affiliazione, presso il Comitato Ragionale Puglia della Figc, della A.S.D. Bari Calcio. Entro domani 31 luglio 2018 provvederò a depositare la manifestazione d’interesse richiesta nell’avviso pubblico del 23 luglio 2018 del Comune di Bari come ad espletare tutti gli adempimenti in esso richiesti. Da pugliese, appassionato di calcio, è mia intenzione intraprendere questa nuova iniziativa a Bari con intenti esclusivamente sportivi. Le mie aziende, leader nella produzione di macchine agricole, distribuiscono e sono affermate a livello internazionale. Forte dell’esperienza acquisita nel settore calcistico, con precedenti stagioni vissute da presidente, intendo gestire in prima persona. Non vengo a Bari per speculare economicamente, ma con l’unico intento di portare la A.S.D. Bari calcio sui palcoscenici che la città merita. Faccio questo spinto dalla passione, per il calcio, che sempre mi ha animato. Il calcio è passione, non speculazione. Questo è il mio motto. Sono sportivamente interessato a questa piazza perché la ritengo una delle migliori d’Italia. Una città dove, grazie anche al caloroso sostegno dei tifosi e dell’intera comunità, si possono realizzare progetti sportivi di valenza primaria. Come ho già avuto modo di rappresentare nelle sedi opportune il mio progetto è pronto a decollare, con ambizioni di primato, dalla serie D, ma anche dalla Lega Pro ove la Figc, con un provvedimento straordinario e in presenza di carenza di organico, riaprisse i termini e ritenesse giusto ammettere il Bari alla disputa del campionato in quella categoria”. L’inserimento di Blasi, si va ad aggiungere anche a quello concreto di Claudio Lotito, presidente della Lazio ed azionista di minoranza della Salernitana. Entro giovedì 2 Agosto come già scritto si saprà quale sarà stata la decisione del Sindaco, anche se l’ultima parola spetterà alla Figc che decreterà quale sia la società costituitasi più affidabile e garantista che rispetti i paletti imposti per far ritornare il calcio che conta in terra pugliese nel capoluogo.

Tuttavia, l’altra faccia della medaglia che irretisce i tifosi ed addetti ai lavori è l’insolenza dell’ex presidente Giancaspro che non vuole consegnare le chiavi del San Nicola alla città e continua a fare ostruzionismo in tutti i modi. Il Primo Cittadino Antonio Decaro però non è assolutamente intenzionato a lasciar correre ed attraverso le colonne di un quotidiano locale ha rilasciato una dichiarazione forte e di monito all’imprenditore molfettese: “Se domani (ieri, ndr) non dovessi riavere lo stadio sono pronto ad un’azione di forza. Manderò i vigili a casa di Giancaspro per riprendere le chiavi. E penso di accompagnarli personalmente. Valuterò inoltre un’azione legale nei confronti di Giancaspro per danni d’immagine alla città”.

Marco Iusco

 

 

230 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *